Invocazione agli Gnomi: Una Preghiera Per Lavorare

L’Invocazione e la Preghiera:

Vi parlerò di una preghiera agli gnomi che uso prima di ogni lavoro, sia esso mondano, magico o artigianale. Leggiamola prima:

“A voi mi rivolgo, o geni ineffabili e meravigliosi! Con fede cieca e umile cuore mi affido alla vostra misericordia. Guidate i miei passi e le mie azioni fino al momento della mia morte. E quando la mia missione sarà finita, prendete il mio spirito, e portatelo nel luogo destinatomi dal Creatore nel suo arcano disegno. Concedetemi il vostro aiuto e trasmettete le mie petizioni agli spiriti celesti/inferi, senza alterare alcuna parola o intenzione.

Osservate la purezza dei miei sentimenti, della mia fede, del mio giudizio, della fiducia che ripongo in voi. Apprezzate tutte le qualità che possiedo e non indugiate sui miei difetti, non siano questi motivo di rifiutarmi la vostra collaborazione. In segno  di gratitudine, prometto di lavorare con costanza per perfezionarmi e rimuovere ogni impurità, così da rendermi degno della grazia divina che Dio concede ai suoi eletti, e di ringraziarvi con tutto il mio cuore, per tutto il temp del mio pellegrinaggio su questo pianeta, di ogni favore che riceverò da voi. Così sia.”

Una Premessa:

Questa preghiera è stata estratta da “El Libro de San Cipriano: tesoro del hechicero”. Questo libro fa parte della tradizione prevalentemente iberica e portoghese del Libro di San Cipriano. L’ho tradotta e sintetizzata in italiano. Perché operare una sintesi? Mentre sperimentavo questa preghiera, ho trovato la necessità di renderla più avvincente, veloce e diretta. Non ho alterato il significato fondamentale della preghiera, ho solo fatto la mia versione, rispettando e valorizzando questa tradizione.

L’idea di pregare prima di iniziare un’opera manuale è una tradizione che risale almeno all’alchimia greco-egiziana. Ma la prima chiara indicazione viene dal medioevo. Dopo la caduta dell’Impero Romano, la civiltà subì un duro colpo. Ci vollero molti secoli per tornare ai livelli precedenti. Questo ebbe un forte impatto sull’artigianato. Non c’era la stessa qualità e diversità di lavoro di prima, e in questo declino si perse molta conoscenza.

Comunque, esiste un volume intitolato Mappae Clavicula, datato intorno al IX secolo,  che ha conservato una parte della tradizione spirituale dei mestieri. Il libro è di fatto un catalogo, alquanto criptico, di ricette artigianali di vario genere, per lo più legate alla lavorazione dei metalli: procedimenti di fusione, imitazione e colorazione dei metalli, oreficeria, lavorazione di vetro e pietre preziose, insieme a riferimenti magici e di tradizioni popolari. Ci sono forti prove che questa collezione derivi da un’opera di Zosimo di Panopoli, chiamata τά χειρόκμητα (“cose fatte con le mani”). In questo caso si tratterebbe di un unicum, poiché sarebbe l’unica opera alchemica sopravvissuta nell’alto medioevo, prima della reintroduzione dell’alchimia attraverso manoscritti arabi e siriani nel XII-XIII secolo. In una delle versioni manoscritte l’indice è sopravvissuto e uno dei capitoli, purtroppo perduto, è intitolato:

“Preghiera da dire ogni volta che fai le preparazioni suddette, o quando fondi, affinché ne risulti un buon prodotto”

Ragioni per Pregare prima di Lavorare

Pregare imposta la giusta mentalità e concentrazione, elimina la confusione e aiuta a focalizzare l’intento su ciò che stai facendo, chiedendo contemporaneamente ogni aiuto possibile dal Cosmo. In alchimia le operazioni sono così sottili e sensibili che la presenza e l’umore dell’operatore può influenzare, in modo positivo o negativo, l’esito dell’opera. Ecco perché è necessario che lo spirito dell’alchimista sia in armonia con se stesso e con l’ambiente: per non disturbare il processo.

In altri mestieri, preghiere e altri dispositivi magici venivano usati per garantire il successo in quelle fasi in cui non si aveva alcun controllo sul risultato. Questo è vero soprattutto per quei mestieri che hanno a che fare col fuoco poiché nel forno, nella fornace o nel crogiolo non sai cosa sta succedendo, e a volte le cose vanno inaspettatamente male: il metallo si rompe, il pane non lievita, la ceramica si frantuma o esplode. Quindi attraverso la preghiera si può ridurre questi episodi essendo più concentrati e assicurandosi che le forze invisibili siano favorevoli.

Qualche parola sugli Gnomi

Ora non farò l’intera spiegazione di chi sono gli gnomi, cosa che farò in un altro articolo che sto attualmente preparando. Mi limiterò a fare un breve resoconto, utile per la preghiera. Il primo a parlarne in ambito esoterico è Paracelso nel suo Liber de Nymphis. Dice che gli Gnomi sono gli spiriti elementali della Terra, abitatori di caverne, miniere e montagne, cavatori e lavoratori di pietre e metalli, e guardiani di tesori. Questo profilo ricorda gli autokhtonos (“emersi dalla terra”) di molte culture, come nani, pigmei, goblin e altre fate di vario tipo.

Nella tradizione del Libro di San Cirpiano, gli gnomi hanno un ruolo più ampio. Sono spiriti invisibili che abitano ovunque, dall’interno del tuo corpo a ciò che ti circonda, responsabili di fenomeni fisici e mentali. Sono ancora custodi di tesori, ma inteso in modo certamente allegorico: scoprire il tesoro è un atto spirituale di conoscenza di sé, somigliante all’esortazione presente nel motto VITRIOL (Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem). Quindi la grotta è l’ ombra del sé e il tesoro è l’apprendimento, l’esperienza che ti aiuta a crescere e maturare.

Per questo chiamo “Alchemica” questa preghiera: se la userai in un contesto devozionale, si accenderà in te, se non l’hai già, il desiderio di perfezionarti, di raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato. Se sommiamo le informazioni vediamo come gli gnomi qui siano sostanzialmente degli spiriti “Coltellini svizzeri” con molteplici funzioni:

  • I mattoncini della realtà (Atomi)
  • Guidano gli uomini dalla nascita alla morte
  • Psicopompi. Conducono lo spirito nell’aldilà
  • Trasmettono le petizioni agli spiriti infernali e celesti
  • Agenti di cambiamento della realtà e della coscienza
  • Aiutano a raggiungere la perfezione
  • Causano emozioni, pensieri, intuizioni.
  • Rimuovono ogni impurità
  • Concedono favori

Gnomi e Scienza

Il Libro di San Cipriano accenna che gli gnomi sono simili agli atomi. Questo apre un’analogia con il mondo della scienza che può aiutare a comprenderli. Come abbiamo visto, gli Gnomi sono spiriti molto attivi, hanno molto “lavoro” da fare. E ho trovato utile usare la definizione di Lavoro come espressa nel campo della Fisica:

“Il lavoro è l’energia trasferita a o da un oggetto tramite l’applicazione di una forza lungo uno spostamento”.

Quindi potremmo dire che gli Gnomi sono sia l’impulso che collega la materia attraverso i legami formati dagli elettroni, sia quello che, attraverso le sinapsi e i neuroni, mette in connessione il cervello.

Implicazioni Magiche

Ma come si guadagna il favore di questi minuscoli operai perpetui della realtà? Un modo per fare appello a un lavoratore è offrire di facilitare il suo lavoro. Uno dei quali è, come si vede sia nella preghiera che nel Libro di San Cipriano, portare la natura alla perfezione. Questa offerta è già presente nel testo in alto, sotto forma di dichiarazione sul diventare più puro e perfetto. Gli gnomi sono artigiani della materia e della mente, del macrocosmo e del microcosmo. E poiché fai parte della realtà, perfezionandoti li aiuti nel loro lavoro e lo rendi più facile. E’ dunque di assoluta importanza porre nell’intento di questa affermazione la fede più sincera nonché umiltà.

Variazioni sulla Preghiera per il Lavoro

Questa preghiera è di per sé un’invocazione completa (sebbene a tratti quasi un’evocazione), poiché contiene una supplica, un’offerta e una richiesta. In primis viene fatta una petizione agli gnomi in quanto intermediari, i quali, come gli spiriti dei crocevia, apriranno le comunicazioni. Poi vi è un cosiddetto patto implicito, nell’offerta di impegno per la perfezione di se stessi. E alla fine implica che gli gnomi ti facciano favori, aprendo così la possibilità che tu possa chiedere loro varie cose.

Tenendo conto di tutto questo, e ricordando il fatto che sono comunque elementali della terra secondo pensiero paracelsiano, direi che, analogamente a quanto propongono alcuni praticanti per la “Stele di Jeu” nei PGM, è possibile modificare la richiesta principale, che è “Trasmettere la petizione”, con una formula più flessibile: “Presta il tuo aiuto e… [inserisci richiesta]” Esempi:

  • “…rimuovete ogni impurità da questo luogo.”
  • “…aiutatemi a trovare lavoro.”
  • “…portatemi la persona che amo.”

Consigli d’esperienza:

Non rivendico una relazione profonda con gli spiriti. Non sono né un sensitivo né un oracolo e sono sempre stato un sostenitore del motto “gli Dei aiutano chi si aiuta”, ma voglio condividere alcuni suggerimenti, dalla mia esperienza con questa preghiera e con gli spiriti dietro di essa.

Per prima cosa, raccogliti in un momento di estrema Presenza a te stesso. Concentrati sulla preghiera e sul lavoro che devi fare. Ma, a differenza della norma, non concentrarti solo su te stesso. Concentrati sul Sé e sul Mondo. Ricorda chiaramente che ogni sforzo che fai non solo ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi, ma avanza anche il traguardo comune dell’umanità.

Ogni pietra che poni giace sulle fatiche e sul sudore di innumerevoli antenati che hanno reso possibile farti essere dove sei, e queste pietre saranno le fondamenta del futuro. Tutte le idee e l’ ispirazione che produrrai e metterai in pratica non saranno solo parte della tua Gnosi personale, ma saranno anche Conoscenza, che è la Gnosi collettiva dell’Umanità.

Ogni artigiano nella mitologia lavora per gli altri. Sii generoso, sii umile, sii forte nel tuo cuore e quando sei pronto, inizia con la preghiera. E se non sei pronto, se hai bisogno e vorresti essere pronto, non preoccuparti: sporcati le mani, lavora, prega con voce forte e raccoglierai le forze necessarie. Gli gnomi sono spiriti di cooperazione, sono tuoi compagni e sanno che un anello fragile indebolisce tutta la catena, quindi ti aiuteranno nel momento del bisogno.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto. Sentiti libero di condividerlo tra coloro che pensi potrebbero essere interessati. E see scegli di utilizzarlo nella tua pratica, sentiti libero di porre domande o condividere feedback ed esperienze!

Simone. Come il metallo, così il corpo.

Un ringraziamento speciale al mio amico Ricardo Meyer per avermi aiutato a tradurre e comprendere questa preghiera dallo spagnolo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x